Ricerca sul sito

Trova articoli e recensioni sui migliori prodotti in commercio

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Tabella comparativa migliori prodotti

Primo Posto
Secondo Posto
Terzo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
-
-
Voto Finale
-
-
-
Recensione
-
-
-
Spedito con Prime?
-
-
Primo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
Secondo Posto
Prodotto
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Immagine
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-
Terzo Posto
Prodotto
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-

Migliori regolabarba del 2019: recensioni, prezzi, classifiche, opinioni, recensioni

Il modello dell’uomo con la barba è un trend che negli ultimi anni ha decretato il grande successo di uno stile particolarmente apprezzato dai più giovani, attratti da una moda che oltre a renderli affascinanti risulta essere favorevolmente comoda e pratica dato che non li costringe a radersi tutti i giorni.
Per chi non ama nascondersi dietro una folta e lunga barba in perfetto stile hipster, sicuramente l’alternativa è il look trasandato ordinato, che prevede di portare la barba nella versione “tre giorni”, perfetta per affascinare e fare conquiste.

Quando si decide per la prima volta di farsi crescere la barba e/o i baffi, per mantenerla pari e in ordine ci si affida al rasoio normalmente utilizzato per radersi oppure alle forbici che si adoperano per tagliare i capelli.

Nel momento in cui però si sceglie di tenere in modo permanente la barba perché piace il look che si assume, diventa indispensabile affidarsi a un dispositivo in grado di aiutare in modo professionale a curarla e a renderla pulita e ordinata.

Entra in scena da protagonista, quindi, il regolabarba, ovvero il trimmer, dispositivo insostituibile per ottenere una barba bella e liscia, facile da sfoltire, tagliare e regolare in lunghezza.
Qualunque sia il tipo di barba che si preferisce, lunga o corta, un buon regolatore per la barba è un dispositivo indispensabile  per gestirla e prendersene cura.

La scelta di un regolabarba

Quando però arriva il momento di acquistare il migliore regolabarba, quello più adatto alle proprie esigenze, la scelta diventa particolarmente difficoltosa in quanto i tantissimi modelli di trimmer presenti sul mercato, sembrano all’apparenza tutti simili tra loro ma in realtà c’è un’enorme differenza nelle singole prestazioni che forniscono.
E’ opportuno, quindi, prima di comprare un regolabarba, valutare con attenzione alcuni aspetti determinanti strettamente correlati allo scopo per cui si ha la necessità di utilizzare questo dispositivo:
Si sta cercando un regolabarba da utilizzare tutti i giorni oppure una volta ogni tanto, saltuariamente? Si desidera un dispositivo che oltre al taglio della barba preveda anche quello delle basette?

La gamma dei modelli di trimmer è davvero vasta e comprende anche i classici rasoi elettrici dotati di funzione regolabarba ovvero forniti di uno o più accessori che consentono di curare barba e baffi e, in qualche caso, anche i capelli.
Se si ha intenzione di mantenere la barba per un lungo periodo di tempo, è fuori dubbio che è opportuno valutare l’acquisto di uno specifico dispositivo, come il trimmer, che consenta di tagliare e curare la barba e i baffi e, possibilmente, anche le basette, in più e diverse possibili lunghezze; in caso contrario, certamente, un rasoio dotato di accessori per regolare barba e baffi è più che sufficiente.

E’ bene chiarire che un regolabarba ha lo scopo, come dice il termine stesso, di regolare la barba e non tutti i modelli di questo dispositivo consentono di tagliare in modo efficace anche le basette.
Questo, quindi, è il primo aspetto da tenere in considerazione nel momento in cui si deve scegliere il regolabarba più adatto alle proprie necessità: verrà utilizzato anche per il taglio delle basette o solo per la barba e/o i baffi?
Sicuramente quando si decide di effettuare un acquisto di questo tipo, la soluzione migliore è orientare la scelta verso modelli di regolabarba che prevedano in maniera specifica la possibilità di tagliare e mantenere curate anche le basette.
Per questo motivo un buon modello di tripper deve essere dotato di impostazioni di lunghezza tali da consentire di tagliare corte le basette fino a 0,3-0,5 mm.
Naturalmente l’impostazione della lunghezza dipende dalle preferenze soggettive ma una misura di 5 mm. è estremamente flessibile e permetterà di tagliare e modellare le basette ogni 5-10 giorni.
Se si desidera un taglio di basette molto corto, da effettuare in sicurezza senza la necessità di utilizzare un pettine di precisione, il regolabarba lo consente, tenendo però presente che non è possibile ottenere una rasatura completamente a zero come accade utilizzando un rasoio, in quanto, comunque, sulla pelle resta sempre un leggero strato di peluria.

Stabilito quindi che il migliore acquisto di un regolabarba prevede la scelta di un modello che consenta anche di tagliare le basette, è opportuno comprendere quali siano le caratteristiche necessarie che questo dovrebbe possedere per garantire i migliori risultati possibili sulla base delle proprie esigenze.
Sebbene per mantenere un buon taglio di barba si possano utilizzare le apposite forbici, che normalmente si adoperano per tagliare i capelli, queste comunque non consentiranno mai di ottenere i medesimi risultati che può offrire un regolatore di barba.
Questi dispositivi, infatti, sono progettati appositamente per regolare la barba nei punti più difficili ovvero nei contorni del viso ed inoltre permettono di mantenere la pelle morbida evitando possibili arrossamenti e infiammazioni. Tra l’altro, il trimmer è un’ottima soluzione per gli uomini che hanno una pelle estremamente sensibile e per i giovani che soffrono di acne.
Indispensabile al momento dell’acquisto valutare anche la scelta in funzione del tipo di barba che si desidera affidare alla cura di un regolabarba tenendo presente che le barbe più corte richiedono un modello di trimmer che possa regolarle ad una lunghezza di 2-5 mm., a 10 mm. invece, per le medie, e almeno a 20 mm. per quelle lunghe.

Caratteristiche di un regolabarba

I regolabarba devono essere facili da maneggiare, leggeri ed equilibrati, aspetti essenziali che assieme alla qualità delle lame, alla funzionalità dei pettini e agli accessori in dotazione, fanno la differenza tra un modello e l’altro, consentendo di ottenere risultati professionali, affidabili e di precisione.
E’ evidente che nel valutare la scelta del miglior regolabarba si dovrà tenere conto del tipo e del genere di prestazioni, che offre il modello che si è intenzionati ad acquistare.
Inoltre, non si deve sottovalutare la praticità del dispositivo in quanto è un aspetto essenziale tanto quanto le prestazioni e le funzionalità di cui è dotato.
In linea di massima le caratteristiche essenziali, che si devono prendere in considerazione nel momento in cui si sceglie un trimmer sono:

  • Versatilità
  • Tipo di pettini di precisione
  • Tipo di lame
  • Alimentazione
  • Accessori
  • Facilità di pulizia

Versatilità
I modelli di regolabarba multifunzione, rendono estremamente versatile questo dispositivo al punto da potere essere utilizzato non solo per tagliare la barba e/o i baffi. La possibilità, infatti, prevista per alcuni modelli di trimmer di regolare addirittura fino a 20 impostazioni diverse di lunghezza, lo rende adatto ad essere usato anche per la depilazione del corpo e per il taglio delle basette.
Molti tra i migliori modelli dei regolabarba sono adatti per essere utilizzati sia sulla pelle bagnata che asciutta, permettendo così di scegliere se adoperarli sotto la doccia o invece con il supporto del gel da barba, delle lozioni oppure delle schiume. Dal punto di vista della praticità, i trimmer impermeabili sono estremamente semplici da pulire dato che si lavano direttamente sotto l’acqua corrente del lavandino rimuovendo, così, facilmente i residui della peluria.

Pettini di precisione del regolabarba
Lo scopo dei pettini di precisione da utilizzare con il trimmer è quello di consentire il taglio della barba (o dei capelli) in maniera uniforme. Più la barba è lunga e folta, maggiori dovranno essere le dimensioni e la robustezza dei pettini.
Proprio in relazione alla funzionalità dei pettini, le tipologie di regolabarba sono due :

  • trimmer con pettini di precisione intercambiabili
  • trimmer con pettini fissi

I regolabarba dotati di pettini di precisione intercambiabile funzionano molto bene se sono realizzati in un materiale estremamente rigido e se il modello di trimmer non prevede un elevato numero di impostazioni di lunghezza.

I trimmer con i pettini di precisione fissi, invece, grazie alla possibilità di selezionare la lunghezza che si desidera agendo su una apposita rotella, sono perfetti per la loro praticità e facilità d’uso, risultando ottimi anche per le barbe più lunghe e folte.
Un regolabarba che preveda impostazioni di lunghezza intermedie per la rifinitura della barba, può risultare utile nel caso si desideri ottenere una misura diversa da quelle standard di 5, 10 o 20 mm.
E, in questo caso, i trimmer dotati di pettini di protezione fissi, offrono anche fino a oltre 20 possibili impostazioni di lunghezza della barba tra cui scegliere quella che si preferisce.

Le lame del trimmer
Le lame e la loro qualità sono il punto di forza di un trimmer e il loro ruolo è essenziale per garantire le migliori possibili prestazioni.
Le lame in acciaio al carbonio sono le più affilate al punto da offrire una rasatura estremamente accurata per quanto siano soggette a fenomeni di corrosione provocata per la permanenza in ambienti umidi, quali il bagno. In questo caso sono da preferire le lame in acciaio inossidabile che tra l’altro, essendo particolarmente rigide, risultano ideali per agire sulle barbe folte.
Le migliori in assoluto, in dotazione nei modelli di trimmer di fascia alta, sono sicuramente le lame in acciaio al carbonio con titanio.
Ottime anche le lame in ceramica che risultano quattro volte più robuste di quelle in acciaio inossidabile.

Se il modello di trimmer che si utililizza prevede la possibilità di poterlo adoperare e lavare anche sotto l’acqua corrente, è opportuno risciacquarlo ripetutamente in modo da mantenere le lame limpide e pulite così da favorire l’adattamento a qualsiasi tipo di barba e/o baffi.

A prescindere dal tipo di materiale con cui sono realizzate le lame, è essenziale che queste siano regolabili per le diverse lunghezze di taglio tenendo presente che i migliori modelli possono prevedere fino a 20 diverse impostazioni di lunghezza da selezionare, nei modelli più tecnologicamente avanzati, tramite il display LCD.

E’ opportuno, inoltre che le lame siano ipoallergeniche e sufficientemente strette tra loro in modo da offrire un taglio perfetto sia per la barba che per i baffi.
Dal punto di vista del taglio è determinante che il regolabarba preveda un ottimo sistema di rasatura ma è opportuno tenere presente che oltre a questa, alcuni modelli di trimmer offrono anche funzioni tecnologicamente avanzate che consentono, ad esempio, di sollevare delicatamente la barba prima di tagliarla o rifinirla oppure di aspirare tutti i peli tagliati in modo da non disperderli nel lavandino o di ottenere le massime prestazioni nel tempo per la presenza delle lame autoaffilanti.
Alcuni modelli di regolabarba sono dotati di lame aggiuntive e di accessori specifici per sagomare perfettamente la barba o il pizzetto, ideali se si vuole dare al look un tocco di stile in più.

Altro aspetto essenziale da valutare con attenzione è il tipo di testina in dotazione al trimmer, che deve essere mobile e fluttuante così da poter seguire le curve del viso.
Per ottenere, infatti, una modellatura perfetta della barba è necessario che il trimmer scorra bene intorno agli angoli delle labbra e alle narici del naso oltre che intorno alle orecchie al collo.
Per chi ha i problemi di una barba particolarmente dura, è utile affidarsi ai regolabarba che prevedono un taglio a doppia lama, funzione indispensabile per chi ha questo tipo di problema, che ha il vantaggio di offrire una migliore precisione di taglio e consente di modellare la barba in modo più efficiente.

Alimentazione del regolabarba
Da questo punto di vista è necessario scegliere il migliore trimmer tra i modelli provvisti di cavo di alimentazione elettrico e quelli dotati di batterie ricaribili, ovvero cordless.
Sicuramente questi ultimi sono molto più agevoli e pratici da utilizzare ma la maggiore parte dei regolabarba alimentati a batteria non sono potenti come quelli dotati di cavo di alimentazione.
Questi ultimi infatti garantiscono prestazioni costanti e affidabili.
La migliore soluzione possibile, quindi, è sicuramente rappresentata dai trimmer dotati di cavo di alimentazione staccabile, cosi da trasformarsi in cordless durante il loro utilizzo per poi, al termine, essere ricollegati nuovamente al cavo elettrico.
Il difetto più evidente di questo tipo di regolabarba è dovuto proprio alla presenza del cavo elettrico che spesso si trasforma in un ostacolo mentre si utilizza il dispositivo al punto da costringere ad interrompere frequentemente le operazioni di taglio e rifinitura della barba.
Tra l’altro chi utilizza questo tipo di regolabarba, a differenza dei modelli cordless, non ha una libertà di movimento a 360 gradi in quanto si è costretti ad usarli solo dove è presente una presa di corrente elettrica.
Se invece sia ha necessità di essere completamente liberi nei movimenti necessari per tagliare e modellare la barba e si vuole utilizzare il regolabarba anche in ambienti esterni o comunque non si vuole essere vincolati dalla necessaria presenza di una presa elettrica, allora il regolabarba cordless è senza dubbio la migliore soluzione possibile.
La maggiore parte dei regolabarba senza fili è alimentata da batterie ricaricabili al litio, che riescono a mantenere la carica per circa 50 – 60 minuti, garantendo così tempi più lunghi rispetto ai 30 minuti previsti utilizzando le batterie all’idruro di metallo nichel.
Da privilegiare sicuramente i modelli di trimmer dotati della funzione di ricarica rapida, che avviene in pochi minuti e si rivela utilissima nel caso ci si sia dimenticati di caricare il regolabarba l’ultima volta che si è utilizzato
Verificare che il caricabatterie preveda anche la doppia tensione nel caso si abbia la necessità di recarsi frequentemente all’estero per vacanza o lavoro.

Accessori
Molti modelli di regolabarba sono dotati di accessori che permettono di ottenere lunghezze e stili diversi di barbe e/o baffi. Ad esempio alcuni trimmer prevedono accessori per modellare un pizzetto, oppure appositi pettini che consentono di regolare la barba secondo lo stile dei “tre giorni”, donando all’apparenza un aspetto trasandato ma ordinato tale da fare risultare alle donne come un uomo sicuramente affascinante.

Facilità di pulizia
La maggiore parte dei regolabarba richiede al termine dell’utilizzo di essere svuotati dalla peluria raccolta durante il loro funzionamento e, in seguito, ben lubrificati con qualche goccia di olio.
Molto utile, presente in diversi modelli di trimmer, è l’aspiratore integrato che raccoglie aspirandoli tutti i peli tagliati riducendo così al minimo la loro rimozione dal lavandino del bagno.
L’ideale è acquistare i modelli di trimmer che possono essere puliti risciacquandoli, una volta svuotati dalla peluria, direttamente sotto l’acqua corrente.
Infine, nel valutare il migliore modello possibile di regolabarba da acquistare, è opportuno tenere in considerazione anche questi aspetti:

  • Design ergonomico che consenta al dispositivo di essere facile da usare e comodo da tenere in mano.
  • Possibilità di utilizzo del dispositivo anche sotto l’acqua corrente.
  • Presenza dell’indicatore del livello di carica della batteria.

Regolabarba vs tagliacapelli

Si tratta di due dispositivi molto simili ma costruiti con scopi diversi.
I regolabarba montano lame più sottili adatte ad agire su capelli corti ma il loro scopo è fornire le migliori prestazioni possibili e necessarie per modellare perfettamente la barba.
I tagliacapelli elettrici, invece, sono forniti di lame molto più spesse e adatte a tagliare capelli lunghi e folti. Sono progettati per tagliare i capelli più velocemente e non tagliano mai a contatto con la pelle.
Questi dispositivi per le loro caratteristiche non sono in grado di eseguire un taglio con una rifinitura perfettamente uniforme come è richiesto per la maggiore parte delle barbe.
Il tagliacapelli nel caso se ne possegga già uno, può essere utile se si vuole accorciare una barba eccessivamente lunga. Grazie a questo, infatti, si può tagliare senza sforzo alcuno la parte che si vuole eliminare e procedere poi con il regolabarba per ottenere una corretta rifinitura necessaria per dare un insostituibile tocco di stile.

Regolabarba vs rasoio elettrico

Un regolabarba come del resto suggerisce il suo stesso nome, serve per tagliare la barba e mantenerla alla lunghezza desiderata. Lo scopo di un trimmer non è quello di radere in profondità e lasciare pulita la pelle  come avviene con un rasoio elettrico anche perché le sue lame non dovrebbero mai arrivare a contatto diretto con la pelle del viso.
Se quindi si sta cercando un dispositivo che possa aiutare a mantenere la barba tagliata in modo da donare un certo look, è il regolabarba il dispositivo di cui si ha bisogno. Se invece il look che si cerca prevede un volto perfettamente rasato e liscio è il rasoio lo strumento che necessita per lo scopo.
Tuttavia oggi molti modelli sia di rasoi elettrici che di trimmer sono impermeabili ovvero adatti ad essere usati anche sotto l’acqua oltre che a secco.

Come prendersi cura della barba

Pettine per barba
Sicuramente è l’accessorio più importante per prendersi cura della barba e per questa ragione è molto importante scegliere pettini progettati appositamente per pettinare la barba.
Può sembrare strano che la medesima funzione non possa essere svolta con un comune pettine di plastica normalmente utilizzato per pettinare i capelli.
L’uso di questo però, rappresenta, quanto di più deleterio possa esserci per la cura della propria barba al punto che, in alternativa, sarebbe addirittura meglio non pettinarla.
La ragione è semplice: i pettini economici sono prodotti in plastica e stampati con una pressa con il risultato finale che i bordi dei denti che li compongono sono microscopicamente frastagliati e, quindi, passandoli tra i peli della barba inevitabilmente strappano i follicoli piliferi, arrivando anche a causare l’insorgere di possibili doppie punte.
Ecco quindi la necessità di utilizzare un pettine artigianale prodotto in legno o in corno, i cui denti sono completamente lisci e privi di bordi frastagliati a differenza dei pettini industriali.
Il risultato finale, passando un pettine di questo tipo tra i peli della barba lo si noterà immediatamente in quanto la barba apparirà ben pettinata, liscia e soprattutto, morbida.
Quando si acquista un pettine di legno o di corno per la barba è importante verificare la distanza tra i denti. I pettini per la barba infatti prevedono diversi modelli da scegliere e utilizzare in funzione del suo spessore e del livello di increspatura dei peli.
Se si ha una barba morbida è opportuno utilizzare un pettine con i denti più ravvicinati, mentre per le barbe ricce e increspate è necessaria una maggiore distanza tra i denti.
Quindi per individuare il migliore pettine per barba è necessario valutare le caratteristiche e particolarità della propria.

L’olio per barba
Le lamentele di chi porta la barba riguardano la sensazione di secchezza e prurito che questa determina nel crescere. Con l’olio da barba si riesce a idratare in modo ottimale la pelle del viso. E’ un prodotto leggero che si assorbe bene, consentendo di ammorbidire la barba rendendola lucida e profumandola, contemporaneamente, con fragranze floreali e agrumate di vario tipo.

La spazzola per la barba
Utilissima per non dire essenziale la spazzola per la barba se usata quotidianamente aiuta a esfogliare la pelle del viso e a favorire così la crescita della barba. Ideali le spazzole con setole di cinghiale, sicuramente la scelta più tradizionale e migliore per spazzolare la barbe.
Sono costituite da due lati uno con setole morbide da usare per le barbe lunghe e l’altro con setole rigide ideale per quelle corte. Si possono però adoperare anche spazzole da barba sintetiche, meno costose ma comunque efficienti. La spazzola per barba è comunque un accessorio ottimo come idea regalo.

Shampoo per barba
A differenza dei prodotti per i capelli, lo shampoo specifico per la barba contiene più sostanze oleose così da rendere morbida la barba e evitare l’effetto pruriginoso sulla pelle.
In pratica la buona qualità di una shampoo per barba si misura in funzione della sua capacità di pulire il viso senza seccarlo e mantenendo integro il ph naturale della pelle.
Oltre al classico shampoo per barba liquido, ultimamente sul mercato è disponibile anche in versione solida, sotto forma di saponetta.

Balsamo per barba
Il balsamo per barba, in pratica, è la versione solida dell’olio da barba con cui condividono i medesimi ingredienti. La differenza consiste nel fatto che i balsami, a differenza degli olii, contengono una minima quantità di cera per aiutare a modellare e trattare i peli della barba. In alcuno casi, però, può procurare un fastidioso effetto stilizzato come quello del gel sui capelli, specie quando la barba è corta.
In linea di massima se si ha la barba corta, il balsamo o l’olio sono due prodotti essenziali se, invece, si ha la barba lunga è probabile che si preferisca abbinare a questi prodotti qualcosa che contenga una quantità più elevata di sostanza cerosa essenziale per lo styling della barba.

Forbici per sbavatura barba
Sono forbici perfette per tagliare i peli isolati della barba o per chi preferisce una finitura a mano della propria barba.

Come utilizzare un trimmer

Se non si è mai utilizzato un regolabarba e non sia hanno le idee chiare su come adoperarlo, oppure non si è soddisfatti dei risultati che si stanno ottenendo, ecco qui alcuni suggerimenti pratici per usare correttamente un regolabarba.

Lavare ed asciugare la barba
Prima di procedere con l’utilizzo di un trimmer è opportuno che la barba sia lavata e asciugata.
In merito alla pulizia è consigliabile evitare di usare lo stesso shampoo con cui abitualmente si lavano i capelli, bensì affidarsi a un detergente specifico per barba, scegliendolo tra i prodotti di ottima qualità che possano detergere a fondo i peli della barba.
Dopo avere lavato la barba, prestando la massima attenzione nel risciacquarla bene per eliminare qualsiasi traccia di sapone, usare un asciugamano per togliere tutta l’acqua in eccesso. Aiutarsi quindi con pettine per barba, per togliere l’umidità residua e rendere lisci i peli.

Impostazione della lunghezza
Se non si è mai utilizzato un trimmer, è consigliabile impostare la massima la lunghezza disponibile sul modello di regolabarba che si utilizza.
In questo modo si eviterà il rischio di tagliarsi la barba troppo corta e sarà più agevole acquisire la necessaria dimestichezza con il dispositivo.

La rifinitura sul collo
Una volta lavata, asciugata e regolata la barba a misura, ha inizio la fase della rifinitura.Per prima cosa si rimuove dal trimmer il pettine utilizzato per la regolazione della barba. Quindi si inizia a radere sul collo intorno al punto in cui si vuole fare iniziare la barba.
Il segreto del successo di questa importante operazione è non avere fretta e mantenere la calma. Radersi il collo un po’ alla volta, facendo una pausa tra un passaggio e l’altro del trimmer sul collo per osservare da vicino allo specchio se si sta procedendo in maniera corretta. E’ facile, infatti, rischiare di radere involontariamente i peli che dovrebbero costituire la base della barba e purtroppo, quando accade, non è possibile tornare indietro.

La rifinitura sulle guance
Terminata la rasatura del collo e l’estrema parte inferiore della barba si presenta ben pulita e ordinata, è ora di passare alle guance, la parte più importante della barba perché aiuta a incorniciare il viso.
Prima di tutto si deve determinare dove definire la linea di confine tra la barba e la parte di guancia rasata. C’è chi preferisce mantenere una barba folta che si estende fino alla cima delle guance e chi invece la preferisce leggermente più bassa.
Stabilita la linea di confine si comincia a fare scivolare sulla guancia il trimmer partendo dalla parte superiore. Prendersi anche in questo caso il tempo necessario tenendo presente che mentre i peli sul collo crescono rapidamente non avviene altrettanto per quelli delle guance.
Dal punto di vista del migliore look possibile, per molti uomini la barba sta bene quando è leggermente più lunga sul mento rispetto ai peli che incorniciano i lati del viso. In base a questo suggerimento, si provvede con il trimmer a tagliare la barba sulle guance fino alla mascella, procedura che si ripete per un secondo passaggio, quello finale che comporterà una lunghezza finale della barba di 2 mm.

La rifinitura sul mento
Definite le linee delle guance e creata la simmetria tra il viso e la mascella, è il momento di provvedere alla barba presente sul mento. In questo caso il regolabarba si utilizza verticalmente con un movimento che parte dall’alto per dirigersi verso la mascella.
Come già detto, ci sono uomini che preferiscono avere la barba sul mento più lunga di quella dei lati del viso ma è una questione di preferenze e gusti personali. In questo caso però si tratterà di usare una impostazione di lunghezza leggermente più elevata rispetto a quella delle guance.
Finita di tagliare anche la barba del mento, si comincia a passare l’apposito pettine tra i peli in modo da identificare quelli che sono sfuggiti al taglio e provvedere così a livellarli con gli altri.

Usare il trimmer per i baffi

Il regolabarba è ottimo anche per tagliare i baffi e mantenerli puliti e ordinati.
Ecco qui una serie di suggerimenti su come utilizzare il trimmer per ottenere i migliori risultati:

  • Prestare la massima attenzione perché è praticamente impossibile nascondere i possibili errori di taglio.
  • Usare l’impostazione di lunghezza più alta perché se si tagliano i baffi troppo corti si nota immediatamente in quanto starebbero dritti in verticale.
  • Pettinarli sempre verso il basso e usare l’accessorio per tagliare le basette per rimuovere i peli che sono subito sotto la bocca; quindi rifinire accuratamente il resto dei baffi ricordandosi di impostare nuovamente il trimmer alla lunghezza più alta.

Prodotti più recensiti

Migliori prodotti recensiti

Prodotti in Offerta

Top Brands

Back to top
guidaregolabarba.it